Super Hakimi vince il derby nel derby contro Theo Hernandez

Era uno dei duelli pi√Ļ attesi del derby. Due giocatori amici fuori dal campo, entrambi provenienti dal Real Madrid. Due tra i terzini pi√Ļ forti d’Europa. La sfida nella sfida tra Achraf Hakimi e Theo Hernandez √® stata vinta dal numero 2 nerazzurro ed √® stata molto bella da vedere, con entrambi che hanno cercato di superarsi in maniera corretta e sportiva.

Il numero 2 dell’Inter parte meglio nel primo tempo con il passaggio che da il l√† al goal del vantaggio nerazzurro. Poi sale di livello Theo, che prima fa ammonire Achraf per un fallo di ostruzione ai suoi danni e poi sfiora il goal con quello che non √® il suo piede naturale: il destro. Nel secondo tempo il Milan parte meglio ma al primo affondo l’Inter raddoppia¬† e gran parte del merito del secondo goal √® del marocchino, che resiste a vari giocatori tra cui Theo e serve Eriksen al centro.

Nel finale il copione tattico della partita cambia, con l’Inter arroccata in difesa del triplo vantaggio e il Milan alla disperata ricerca di un goal per rendere meno amaro il passivo. Anche qui per√≤ il numero 19 rossonero non riesce a sfondare con le sue solite scorribande, limitato da un attento Hakimi e da un grande Barella che va sistematicamente a raddoppio. Antonio Conte era consapevole che la fascia sinistra rossonera avrebbe potuto fare molto male e ha preparato la partita in funzione di questo. Ci√≤ che ci ha colpito di Hakimi, ieri pomeriggio, √® stata la disciplina tattica in fase difensiva, che √® molto migliorata rispetto al suo arrivo in Italia.

Del resto Conte lo aveva detto che in Serie A, rispetto al resto d’Europa, il calcio √® un po’ meno “enjoy”. Achraf si √® applicato ed ha imparato la lezione, ora √® un giocatore veramente completo con ancora ampi margini di miglioramento. L’Inter se lo coccola e gongola perch√® la vittoria del “derby contro Theo” √® stata una delle chiavi del successo numero 84 dell’Inter nella stracittadina milanese.

 

Fabrizio Febi

Classe '97, vivo nelle Marche in provincia di Ancona. Laureato in Economia e Commercio attualmente iscritto alla Magistrale di Economia e Management. Appassionato di calcio in tutte le sue sfaccettature, con un occhio anche agli altri sport. Inter e Los Angeles Clippers le mie pi√Ļ grandi passioni. Ho scritto per Periodicodaily, sporteconomy e jzsportnews dopo aver frequentato il corso "Giornalismo Calcistico e Uffici Stampa" presso la scuola Elite Football Center.

Read Previous

Perisic, Assist e ottima prestazione per il croato: adesso l’Inter ha trovato il suo esterno sinistro?

Read Next

Inter, è il tuo momento: ora il calendario sorride e devi approfittarne

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *