Lecce-Inter alla prima giornata, occhio ai club neopromossi

Venerdì 24 giugno si è alzato il sipario sul calendario di Serie A, targato 2022/23. L’Inter – come era quasi certo – debutterà in trasferta; per la squadra di Inzaghi toccherà esordire allo stadio Via del Mare di Lecce, neopromosso in Serie A. Ancora non si sa esattamente con quale rosa si presenterà alla prima giornata l’Inter e di conseguenza disporrà Inzaghi. Quel che è certo che non avrà più Perisic – partito per Londra in direzione Tottenham – e forse Dzeko. Quest’ultimo è legato alla questione Lukaku: se come si vocifera il belga tornerà a vestire la maglia nerazzurra dopo appena un anno, si stringerà lo spazio per il bosniaco. Difficile pensare e credere che saranno all’Inter entrambi, uno sarebbe la riserva dell’altro. Per ragioni anagrafiche è probabile che se Lukaku arrivi, parta Dzeko. Uno snodo su cui l’Inter deve riflettere.

Per la terza volta in Puglia, la prima in Salento

L’Inter ha già debuttato in Serie A negli ultimi undici anni contro il Lecce, ma sempre in casa e mai in trasferta. Mentre ha già giocato in Puglia la prima giornata di campionato, per due volte e contro lo stesso avversario: il Foggia. Nella stagione 1966/67 allo stadio Pino Zaccheria finì 0-4, protagonista assoluto Sandro Mazzola: autore di una tripletta. E dopo dieci anni – stagione 1976/77 – 0-0 contro i rossoneri garganici. Stavolta toccheranno all’Inter i giallorossi salentini, raggianti di essere stati promossi in massima serie guardando tutti dall’alto: primo posto e conseguenziale vittoria del campionato di cadetteria. La prima partita è sempre insidiosa: l’avversario è un neopromosso, è ancora galvanizzato e molto voglioso di fare bella figura, specialmente se gioca in casa. Quindi massima attenzione.

Incubo trasferta alla prima giornata: 9 vittorie in quarant’anni

Ebbene si nelle ultime quattro decadi l’Inter ha vinto alla prima giornata in trasferta solo in nove occasioni, di cui quattro di misura. Il bilancio generale recita: 11 sconfitte, 14 pareggi e 20 vittorie. Un bottino un po’ misero per l’unico club mai retrocesso. Si sono avvicendati molteplici allenatori nella storia dell’Inter, ma tutti si sono portati con sé questa spina nel fianco. Per rivedere due successi di fila in trasferta alla prima giornata, bisogna risalire alle stagioni 1994/95 (Torino-Inter 0-2: Sosa e Bergkamp) e 1996/97 (Udinese-Inter 0-1: Sforza). Da venticinque anni a questa parte, al massimo una vittoria, anche pirotecniche: 3-4 ad Empoli nel 2002/03, 2-5 a Benevento nel 2020/21 per esempio. L’idea è iniziare bene la stagione conquistando i primi tre punti, per mettere subito fieno in cascina.

 

 

Alfonso Infantino

Read Previous

Venerdì il calendario della Serie A 2022/23, l’Inter debutterà in trasferta?

Read Next

Inzaghi sorride, torna Lukaku e arrivano Onana e Mkhitaryan

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *