La Serie A 2021/22 la vince il Milan, ennesimo scudetto per Ibrahimovic

Ci siamo, la Serie A ha emesso l’ultimo verdetto ancora in bilico: l’Inter non si aggiudica la seconda stella, perchè – come era quasi prevedibile – lo scudetto lo vince l’altra squadra di Milano: il Milan. I rossoneri agguantano proprio i nerazzurri nell’Albo d’Oro della Serie A con 19 titoli vinti nella propria storia. Il primo tempo aveva già inquadrato quale viatico sarebbe stato: Milan già sullo 0-3 a Mapei Stadium e lì forse già si era affievolita qualsiasi idea di tentar di vincere, chiudendo infatti l’Inter 0-0 il primo tempo contro la Sampdoria. Uno 0-0 senza mai rischiare pressoché niente, nessun tiro nello specchio della porta da parte dei blucerchiati verso il capitano Handanovic. Forse le notizie che arrivavano da Reggio Emilia, avevano già rotto quell’entusiasmo che si era creato prima del match, malgrado la situazione era già ben chiara.

Milan campione d’Italia dopo undici anni, il secondo con Ibrahimovic

Il Milan dell’ex Pioli – primo scudetto nella carriera da allenatore per il parmigiano – vince il suo diciannovesimo titolo, dimostrando nei fatti di essere più continuo delle altre pretendenti: Inter e Napoli. I sette punti su dodici ottenuti negli scontri diretti contro di loro, sono stati fondamentali per finire il campionato primo. Come dodici anni fa, l’Inter di Mourinho vinceva il campionato all’ultimo turno, avendo la meglio sull’inseguitrice Roma di Ranieri, stavolta all’Inter è capitato essere la Roma di allora: il Milan vince il titolo all’ultimo turno, avendo la meglio sull’Inter. Paradossale quanto reale. Stavolta l’ex Ibrahimovic vince il secondo scudetto col Milan, quello perso dieci anni fa a discapito della Juventus di Conte. Settimo campionato italiano per lui, il quattordicesimo in carriera. Chapeau e complimenti al Milan.

Alfonso Infantino

Read Previous

Inter-Sampdoria, formazioni ufficiali. Correa scalza Dzeko

Read Next

Stagione agrodolce per l’Inter, l’impianto squadra c’è. A partire da Inzaghi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *