Inter, ora l’emergenza è anche sull’esterno. Botta al ginocchio per Perisic

Conte lo aveva chiesto, ma la mancata cessione di Nainggolan non l’ha reso possibile. L’esterno è forse l’unico neo del mercato nerazzurro. Tanti i nomi accostati all’Inter per quel ruolo (Alonso, Emerson, Moses).

E’ arrivato solo Darmian che è, comunque un buon jolly.

Adesso però la coperta rischia di essere corta. Con Skriniar e Bastoni positivi al Covid i possibili sostituti come D’Ambrosio e Kolarov dovranno ricoprire il ruolo di centrali ai lati di De Vrij. 

Inamovibile Hakimi che agirà sulla fascia destra , il problema può essere rappresentato dall’esterno sinistro.

Con Young out (positivo al Covid-19),  non è tornato al meglio neanche Perisic che, nel match della sua Croazia contro la Francia, è stato sostituito al 78′ per una botta al ginocchio, che comunque non dovrebbe mettere a rischio la sua presenza nel derby.

 La speranza per Antonio Conte è quella di non perdere il croato, vero favorito per una maglia da titolare. Da monitorare anche la situazione Bastoni, oggi il tampone decisivo.

Quindi Perisic il favorito ma occhio alla soluzione Darmian. Altra possibilità è quella rappresentata da Kolarov ma può essere attutata solo con la negatività al tampone di Bastoni. Dato per scontato che il centrale italiano possa giocare dopo un solo allenamento con la squadra, cosa tutt’altro che certa.

Insomma forse un solo dubbio di formazione per Conte ma quello più complicato da sciogliere.

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro

Read Previous

Derby: arbitrerà Mariani, Irrati e Carbone al VAR

Read Next

Icardi nostalgico: foto per ricordare la tripletta nel derby

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *