Do you Know lo Spezia di Italiano?

 Abbiamo preso in prestito questa frase tormentone lanciata dalle “Iene” qualche mese fa per parlare un po’ dello Spezia di Vincenzo Italiano, prossima avversaria dei nerazzurri. L’Inter affronterà a San Siro questa neopromossa di cui, a parte per gli addetti ai lavori, si sa davvero poco. Che tipo di squadra è? Analizziamola assieme.

Attualmente lo Spezia occupa il 16esimo posto della classifica di Serie A, con un ruolino di marcia di 11 punti frutto di 2 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte. Nelle ultime 5 partite ha portato a casa 3 pareggi e due sconfitte. Dunque sembra sia una squadra che si sta lentamente ambientando in Serie A. A livello di gol segnati non è una delle peggiori squadre del campionato (17 fin qui), tuttavia è la seconda peggior difesa (25 gol subiti come il Crotone, solo il Torino con 30 ha fatto peggio).

La carriera da giocatore di Vincenzo Italiano è stata di tutto rispetto. Ha militato per molto tempo tra la Serie A e la Serie B (Hellas Verona soprattutto), nonostante non sia ovviamente stato un fuoriclasse. Nel suo palmares si contano due campionati di B.

Da allenatore invece, la sua carriera professionistica è iniziata nel 2018 col Trapani in Serie C (dove conquista la promozione al primo tentativo) e l’anno dopo con lo Spezia in Serie B (anche qui conquista la promozione al primo tentativo). Dunque si sta parlando di un allenatore giovane (classe 1977) ma già molto preparato. La sua abilità è rimarcata dal fatto che, dopo solo 2 anni di professionismo, in estate era stato cercato dal Genoa per sostituire Davide Nicola.

Quello che colpisce dello Spezia è la sua organizzazione in campo: una squadra compatta e coesa, difesa attenta con marcature strette e ripartenze rapide. Il 4-3-3 di Italiano è un mix di intensità ed equilibrio, dove i giocatori sanno dove muoversi, fornendo linee di gioco molto importanti. Ancora qualche errore e delle sbavature che sottolineano i tratti di inesperienza di questa squadra. Comunque, per essere una neopromossa, sta facendo vedere dell’ottimo potenziale. Già si notava in Serie B che lo Spezia fosse una squadra ben organizzata, dotata di un buon gioco e con talenti interessanti. Tra tutti spicca Matteo Ricci (classe 1994) e Pobega (in prestito dal Milan, classe 1999).

Nonostante avesse già una buona squadra, lo Spezia si è rafforzato con un mercato estivo davvero intelligente, che ha aggiunto al team un po di esperienza in più. Per esempio Jeroen Zoet (dal PSV), Daniele Verde ( in prestito dall’Aek Atene), Diego Farias (in prestito dal Cagliari), Kevin Agudelo(in prestito dal Genoa), Tommaso Pobega (in prestito dal Milan), Alessandro Deiola (in prestito dal Cagliari).

Nonostante il Benevento stia facendo cose importanti in queste prime giornate, si può considerare lo Spezia come la squadra più consona, tra le neopromosse, a rimanere nella massima serie italiana. Questo perchè il gioco che porta Italiano è un gioco che si adatta bene alle caratteristiche della Serie A. Un gioco che con equilibrio, cambi di lato, e organizzazione, metterà la squadra in buone condizioni per arrivare al goal.

In questa partita che ci apprestiamo a vivere, l’Inter è sicuramente favorita sullo Spezia di Italiano. In questa giornata potremmo assistere finalmente al sorpasso in classifica dei nerazzurri sui rossoneri, anche in virtù di un calendario migliore. L’Inter affronta domani lo Spezia e il 23 il Verona, mentre il Milan se la dovrà vedere con Sassuolo e Lazio.

Le squadre di Conte si trovano a loro agio quando possono concentrarsi esclusivamente sul campionato, e proprio in queste situazioni tirano fuori il meglio. Sarà ancora così?

Luca Reverberi

Laureato Magistrale in Editoria alla Statale di Milano, sogno di diventare un giornalista sportivo e un cronista di viaggio per pubblicazioni periodiche, e per questo ho deciso di intraprendere questa nuova avventura coi ragazzi di Fcinterpress.com. La mia relativa poca esperienza nel settore è compensata da un’incredibile voglia di imparare e di farmi strada nel mondo. Sono appassionato di letteratura (inglese e americana soprattutto), sport (calcio, tennis, formula 1 e MotoGp), viaggi esotici e scrittura creativa.

Read Previous

Verso Inter – Spezia, torna Vidal subito titolare?

Read Next

Inter, precedenti favorevoli con l’arbitro Fabbri

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *