Cragno super contro l’Inter – È l’erede di Handanovic?

La partita contro il Cagliari di ieri pomeriggio è stata l’occasione perfetta per Alessio Cragno di farsi osservare da vicino dai dirigenti dell’Inter. La super prestazione sfoderata, nonostante i 3 gol subiti, sta convincendo Marotta ed Ausilio a puntare decisi su di lui per il dopo Handanovic. Sarebbe la scelta giusta?

Il tempo scorre insensibile, purtroppo per tutti. Anche per chi, negli ultimi anni di magra, ha letteralmente tenuto a galla quasi da solo la baracca nerazzurra. Stiamo parlando ovviamente di Samir Handanovic, portiere e capitano dell’Inter. Anche per lui gli anni iniziano a farsi sentire, e le prestazioni in questa stagione non sono sempre state irreprensibili. Qualche errore di troppo e qualche disattenzione hanno fatto pensare i dirigenti che forse è il momento di cambiare qualcosa.

In sede si sta ancora discutendo su cosa fare esattamente. Tenerlo con i gradi del titolare ancora un anno, magari già affiancandogli il suo sostituito per fargli accumulare esperienza di fianco ad un mostro sacro, oppure cambiare subito?

La sensazione è che si andrà avanti con lui anche per il 2021/2022, ma intanto si sta ragionando sui sostituiti, e per ora Alessio Cragno è in cima alle preferenze dell’Inter.

Classe 1994, Alessio Cragno ha una valutazione intorno ai 20 milioni di euro e un contratto col Cagliari da 1 milione a stagione fino al 2024. In questa stagione sembra aver raggiunto il top della propria maturazione, e senza dubbio sarebbe pronto per il salto in una Big.

La grande prestazione di ieri ha sottolineato ancora una volta come il talento di questo ragazzo sia fuori dal comune, e con un po di apprendistato potrebbe diventare un portiere di sicuro affidamento per i nerazzurri. Cragno e l’Inter potrebbero già essere più vicini di quanto si pensi, nonostante il suo nome non sia l’unico sulla lista.

Voi cosa ne pensate? E ora di voltare pagina oppure Samir Handanovic è ancora affidabile?

Luca Reverberi

Laureato Magistrale in Editoria alla Statale di Milano, sogno di diventare un giornalista sportivo e un cronista di viaggio per pubblicazioni periodiche, e per questo ho deciso di intraprendere questa nuova avventura coi ragazzi di Fcinterpress.com. La mia relativa poca esperienza nel settore è compensata da un’incredibile voglia di imparare e di farmi strada nel mondo. Sono appassionato di letteratura (inglese e americana soprattutto), sport (calcio, tennis, formula 1 e MotoGp), viaggi esotici e scrittura creativa.

Read Previous

Inter, fattore rimonta decisivo anche a Cagliari

Read Next

I sorteggi di Champions League, le italiane pescano male, sorride la Juventus!

One Comment

  • Samir e’ ancora uno dei migliori portieri in circolazione e, per quello che ha fatto e per la forma che, nonostante l’eta’, ha ancora, merita di essere riconfermato. Cragno e’ un portiere di sicuro avvenire, come ce ne sono altri, sia da noi che nel resto d’Europa. Prenderlo per affiancarlo a Samir mi sembra una punizione, piu’ che un premio, preferirei acquistarlo lasciandolo in prestito al Cagliari. Altro discorso che, solo a sentirlo, mi ha fatto drizzare i pochi capelli che mi sono restati e’ quello dell’eventuale prestito al Milan (sic!) di Erikssen. Ma non abbiamo gia’ fatto troppa beneficenza a Juve e Milan? Non ci bastano le cazzate del passato?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *