Inter, il pensiero di Vieri: “Col Sassuolo, vittoria grazie alla panchina lunga”

Come di consueto, Christian Vieri non si esime dall’esprimere un parere sull’Inter. L’ex attaccante nerazzurro, infatti, si è concentrato sull’ultima gara della formazione di Simone Inzaghi. La trasferta insidiosa sul campo del Sassuolo, culminata con una vittoria estremamente sofferta, ha lasciato alcune perplessità sull’approccio visto nella prima frazione di gioco. Le sostituzioni multiple della ripresa, grazie alla possibilità di effettuare cinque cambi, hanno ribaltato la situazione. Da più parti, questo aspetto ha creato dubbi sulla tenuta fisica dei giocatori dell’undici iniziale.

VIERI: “INTER STANCA, HA VINTO GRAZIE ALLA QUALITA’ DELLA PANCHINA. DZEKO DECISIVO”

Ciò non può essere, comunque, un elemento derubricato come per forza negativo, ma lo si può considerare come un possibile fattore inaspettato. Secondo Vieri, la sfida del Mapei Stadium ha evidenziato quanto segue (riportato da TUTTOmercatoWEB):

“Ho visto Simone – spiega Vieri sul proprio canale Twitch – e mi ha detto che erano stanchi”.

Nello specifico delle questioni tecniche, l’ex bomber ritiene decisiva la qualità della panchina nerazzurra:

“Ha vinto la partita – si legge – perché cambiando metà squadra metti giocatori importanti, ha una panchina lunga quest’anno. Mettendo giocatori dentro, la partita la vinci perché hai qualità. Ieri ha cambiato la partita Dzeko, Dimarco uguale”.

Leggi anche: “Inter, che inizio per Perisic. Leader in campo”

Marco Curci

Classe 1991. Assiduo spettatore di sport giocato (dal calcio alla pallacanestro, passando per l'atletica leggera e il tiro con l'arco), ne seguo anche i risvolti più prettamente manageriali. Non manca, poi, un occhio rivolto al passato, con la ricerca di grandi atleti e avvenimenti entrati nell'immaginario collettivo.

Read Previous

Inzaghi – Ottima partenza in Serie A, ora serve la svolta europea

Read Next

Di Marzio, rinnovi Inter: “Lautaro ci siamo, Brozovic in stand by. Barella? L’Inter vuole blindarlo”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *