Conte sceglie Eriksen e sorprende a sinistra, Pirlo cambia dietro: le formazioni di Inter e Juve

Tante sorprese nelle formazioni di Juve e Inter, sfida valida per il ritorno delle semi finali di Coppa Italia.

Dopo il 2-1 di San Siro, i neroazzurri sono alla disperata ricerca di una rimonta. Che gli permetterebbe di giocare una finale 10 anni dopo l’ultima volta. La Juve invece, forte del risultato dell’andata e di ben 2 gol segnati fuori casa, vorrà riscattare la sconfitta in finale contro il Napoli dello scorso anno.

potrebbe interessarti anche: Inter, perchè l’impresa è possibile: tutte le rimonte nelle Coppe

Conte dovrà fare a meno degli squalificati Sanchez e Vidal. Se il primo sarebbe comunque partito dalla panchina in favore della coppia Lautaro-Lukaku, ma sarebbe potuto essere un’arma letale a partita in corso. Il secondo sarà più difficile da sostituire. Al suo posto il tecnico sembra deciso a lanciare Christian Eriksen, che dividerà regia e rifinitura con Brozovic. Sorpresa anche sulla sinistra, dove tra Perisic e Young, a spuntarla potrebbe essere Darmian.

Pirlo invece, ne cambia 6 rispetto all’ultima uscita in campionato contro la Roma. In porta, come usuale in Coppa Italia, Buffon. Rivoluzione in difesa con De Ligt e Demiral preferiti a Bonucci -infortunato- e Chiellini. In mediana con Arthur bloccato dall’influenza, ci sarà Rabiot. Mentre davanti, i bianconeri sperano di recuperare Morata (anche lui destabilizzato da un virus influenzale), ma nel caso non dovesse farcela, pronto Kulusevski.

Juve-Inter, probabili formazioni:

Juve (4-4-2): Buffon; Cuadrado, De Ligt, Demiral, Danilo; Bernardeschi, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Kulusevski, Ronaldo   All. Andrea Pirlo

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Darmian; Lautaro, Lukaku   All. Antonio Conte

leggi anche: Juventus-Inter, dove vederla in Tv

oppure: Juvents-Inter, le migliori quote dei bookmakers

Matteo Ponciroli

Amante del calcio in ogni sua sfacettatura. Aspirante giornalista e match analyst. Sempre al lavoro per poter raccontare ed analizzare questo sport come professione.

Read Previous

Inter-Bc Partners, settimana decisiva: ma Suning ha un “Piano B”

Read Next

Inter, Sabatini sgancia la bomba: “Nainggolan bugiardo e poco di buono”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *