Simone Inzaghi: “Potevamo vincerla, grande gara della Sampdoria”

Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di Dazn al termine della partita contro la Sampdoria, terminata 2-2. Riportiamo di seguito l’intervista completa del tecnico nerazzurro.

Pareggio figlio della sosta nazionali?

“No, non credo. Abbiamo preso 2 goal in situazioni particolari, una deviazione e un gran tiro di Augello. Dopo il 2-2 abbiamo avuto tre grandi occasioni per fare goal e non le abbiamo sfruttate. Poi nel finale quando potevamo vincerla siamo rimasti in 10 per l’infortunio di Sensi”.

Come sta Sensi?

“Non bene. Dovrà fare degli accertamenti più approfonditi e probabilmente starà fuori per un po’ di tempo. Dispiace perchè per noi è importante, ora bisognerà valutare anche Bastoni e Dimarco per mercoledì”.

Perchè Lautaro e non Sensi?

“Ieri Lautaro, Vidal e Correa sono riusciti ad allenarsi bene. Lautaro mi sembrava quello che avesse recuperato meglio, ho parlato con lui e l’ho schierato. Sanchez aveva solo tre allenamenti nelle gambe”.

Si è vista una squadra stanca, colpa della sosta nazionali o del gioco della Sampdoria?

“Il campo non era in grande condizioni e c’era un grandissimo caldo. Stamattina ho detto ai ragazzi che sarebbe stata dura e la Sampdoria ha fatto una grande partita”.

Dimarco può essere un’alternativa in difesa per la costruzione dal basso o lo vedi più come alternativa a Perisic?

“Federico è una grande risorsa per noi. Si è presentato nel migliore dei modi, sicuramente il suo ruolo naturale è quello da quinto ma può fare benissimo il terzo come ha già fatto a Verona”.

Quanto tempo trascorre Dimarco in allenamento a provare le punizioni?

“Insieme a Calhanoglu abbiamo due ottimi tiratori. Si fermano spesso a provare e sicuramente questa è una risorsa in più”.

Fabrizio Febi

Classe '97, vivo nelle Marche in provincia di Ancona. Laureato in Economia e Commercio attualmente iscritto alla Magistrale di Economia e Management. Appassionato di calcio in tutte le sue sfaccettature, con un occhio anche agli altri sport. Inter e Los Angeles Clippers le mie più grandi passioni. Ho scritto per Periodicodaily, sporteconomy e jzsportnews dopo aver frequentato il corso "Giornalismo Calcistico e Uffici Stampa" presso la scuola Elite Football Center.

Read Previous

Marotta: “Inzaghi ha già capito le differenza tra Inter e Lazio”

Read Next

Pagelle Sampdoria-Inter, Handanovic così non va, Dimarco e Lautaro tornano al meglio!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *