Inter, si profila l’ennesimo restyling della fascia sinistra

Quella tra l’Inter e i terzini/esterni sinistri è una storia d’amore destinata a non decollare. Nell’ultimo trentennio, ad eccezione di fenomeni assoluti come Brehme, Roberto Carlos e Maxwell, i vari giocatori che si sono succeduti sulla fascia sinistra hanno deluso. Tra i peggiori ricordiamo Gresko, Brechet e Alvaro Pereira.

Quest’anno, quello dell’esterno sinistro è uno dei ruoli maggiormente vulnerabili nella rosa dell’Inter. La spending review voluta in estate da Suning ha fatto si che Conte, ad oggi, debba alternare nel ruolo Perisic, Young e Darmian. La curiosità e che nessuno dei tre è un mancino naturale con il croato addirittura adattato nel ruolo. Nonostante questo, il numero 14 nelle ultime partite si è guadagnato il posto da titolare grazie a prestazioni sufficienti.

Vista la situazione precaria, la priorità del prossimo mercato, per Marotta e Ausilio, sarà proprio quella di trovare un titolare affidabile che possa costituire, insieme ad Hakimi, una coppia di esterni da top club. Per quanto riguarda i tre che attualmente presidiano il ruolo, l’unico certo di una conferma per la prossima stagione è Darmian. Il classe ’92 però verrà considerato come rincalzo del numero 2, per questo dall’altra parte non è escluso che l’Inter possa aggiungere due giocatori, dato che Young e Perisic difficilmente saranno confermati.

Uno potrebbe essere Federico Dimarco, che tanto sta facendo bene a Verona. Il classe ’97 è una delle rivelazioni di questa Serie A, avendo già collezionato 3 goal e 3 assist. L’Inter l’aveva ceduto all’Hellas con diritto di riscatto a 5 milioni, riservandosi però un controriscatto a 6,5. Per quanto riguarda l’altro slot, piacciono sempre i soliti Emerson Palmieri e Marcos Alonso, entrambi in uscita dal Chelsea. Attenzione però al nome di Simone Bastoni, uscito negli ultimi giorni dopo il gran goal al Milan del terzino classe ’96 dello Spezia. Molto dipenderà anche dalla questione societaria, che ci dirà che tipo di mercato potrà fare l’Inter la prossima estate.

Fabrizio Febi

Classe '97, vivo nelle Marche in provincia di Ancona. Laureato in Economia e Commercio attualmente iscritto alla Magistrale di Economia e Management. Appassionato di calcio in tutte le sue sfaccettature, con un occhio anche agli altri sport. Inter e Los Angeles Clippers le mie più grandi passioni. Ho scritto per Periodicodaily, sporteconomy e jzsportnews dopo aver frequentato il corso "Giornalismo Calcistico e Uffici Stampa" presso la scuola Elite Football Center.

Read Previous

Donnarumma: “Se chiudo gli occhi vedo Ibra che decide il derby”

Read Next

Inter, un girone senza Zhang: il presidente manca dal derby d’andata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *