Bastoni, sarà addio all’Inter? Da Suning parla solo il silenzio per ora

Secondo gli ultimi rumors di mercato, si parla con una certa ridondanza di un possibile addio di Bastoni all’Inter, 23 anni compiuti lo scorso aprile. Con lo scudetto vinto l’Inter ha ceduto Hakimi al PSG e Lukaku al Chelsea, ora con la Supercoppa Italiana e la Coppa Italia – entrambe vinte – sembra che ci sia l’intenzione di privarsi di un altro pezzo pregiato, quello più indiziato è Alessandro Bastoni. Un nome che divide la società con la tifoseria, perché Bastoni è in prospettiva colui che può diventare un punto fermo per il club e per la Nazionale del commissario tecnico – nonché ex – Roberto Mancini. Il fatto che nessuno della società spenga o smentisca quanto si vocifera sul conto del giovane e soprattutto su quanto ha accennato il suo entourage, la dice lunga sulla situazione di Bastoni medesimo.

Inter apre ad un altro sacrificio? Stavolta in difesa? L’ambizione dov’ è?

Chi resterà al 100% è Skriniar, lo slovacco recentemente ha dichiarato di essere per l’Inter quello che è stato il suo connazionale Hamsik per il Napoli: un simbolo, una bandiera. Parole forti che dicono molto su quali sono le sue idee per il futuro, imminente o lontano. Bisogna sempre accertare se l’Inter concorda. Chi può andar via dalla retroguardia, possono essere diversi: per esempio De Vrij, Dimarco – i nomi più gettonati a vestire un’altra casacca presumibilmente – e il già citato Bastoni. Tra i tre è quello più appetibile, più giovane e con cui l’Inter può guadagnarci molto economicamente parlando. Se fosse così, un club che ambisce a essere sempre protagonista, si ridimensionerebbe se molla i migliori. Una squadra è forte se la base è forte, se questa base si snatura, dov’ è la competitività? Suning batta un colpo e in fretta.

 

Alfonso Infantino

Read Previous

Bilancio al 30 giugno 2022, la perdita d’esercizio è di 120 milioni di euro

Read Next

Stilato il calendario della Coppa Italia 2022/23, la detentrice proverà il bis?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *